Partire da “Zero”, un caso di marketing pratico

    Una piccola azienda artigianale mi ha coinvolto per sviluppare il proprio brand, partendo da “Zero”. Un caso di marketing pratico molto entusiasmante.

    Situazione di partenza: L’azienda effettua principalmente lavorazioni di montaggio di calzature per conto terzi. Nel tempo ha sviluppato una propria competenza, in un articolo di cui si è scoperta tra i pochissimi produttori in Europa.

    Bisogno emerso: Proporre al mercato internazionale una propria produzione a marchio, escluivamente tramite il canale Internet.

    Percorso proposto: Il punto di partenza è stato quello di effettuare una analisi di mercato per andare a definire la dimensione dello stesso,  i suoi segmenti e i target specifici.

    E’ stato definita quindi la strategia di posizionamento desiderato del brand e si è passati alla fase di naming e alla definizione del logotipo e del marchio.

    Parallelamente è stato sviluppato un piano di marketing incentrato inizialmente sul canale distributivo online, un sito e-commerce destinato alla vendita diretta al cliente finale.
    La presenza sul web ha successivamente permesso di far conoscere l’azienda anche ad operatori business, quindi parallelamente alla vendita su internet, si è poi sviluppato un piano di vendite dedicato ai dettaglianti utilizzando come marchio il nome della ditta e una scontistica adeguata a mantenere la sua marginalità.

    In questo modo i due canali non sono in competizione tra loro perché mentre il dettagliante utilizza il prezzo di vendita online come riferimento per la sua scontistica al cliente finale, l’acquirente online trova comodo pagare un po’ di più considerando che la merce gli viene recapitata a casa nel giro di 3/5 giorni e che può contare su una totale garanzia di rendere la merce senza spese ed essere rimborsato qualora il prodotto non piacesse.

    Il risultato di queste due azioni parallele è stato che da una parte l’azienda si è posizionata come riferimento di mercato per l’utente finale tramite una proposta di valore forte e posizionata nella fascia medio alta. Dall’altra si è dato un forte impulso alle vendite in termini di quantità tramite il canale parallelo del dettaglio specializzato. Dunque un caso di marketing pratico che ha sta ben funzionando.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *