Voucher per consulenza in Innovazione delle PMI

    Possono arrivare fino a 40 mila Euro i contributi alle Imprese che Innovano erogati tramite i Voucher per Consulenza in Innovazione per PMI finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE).

    Voucher Innovation Manager

    La misura stanzia complessivamente 75 milioni di Euro per ciascuno degli anni 2019/20/21 e contribuisce alla copertura delle spese derivanti dalle prestazioni di consulenza specialistica rese da un Manager dell’Innovazione scelto tra quelli presenti nell’elenco predisposto dal MiSE.

    Per il 2019 la “finestra” per la presentazione delle istanze da parte delle aziende interessate è aperta a partire dal 7 novembre 2019 e si chiuderà il 26 novembre 2019 alle ore 17.00.

    Ma analizziamo in sintesi di cosa si tratta, rimandando alla scheda informativa predisposta del MiSE per tutti gli approfondimenti.

    Di cosa si tratta?

    Il Voucher per consulenza in innovazione è una misura a sostegno dei processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa che vuole favorire l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.
    Rientrano ovviamente in questo ambito anche l’introduzione del Digital Marketing e l’applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali.

    Voucher Innovation Manager
    A chi si rivolge?

    Il Voucher per consulenza in innovazione è destinato a tre categorie di aziende: Micro, Piccole e Medie Aziende presenti sul territorio italiano (identificate secondo la definizione del Regolamento UE n. 1407/2013) che soddisfino i requisiti di ammissione specificati nel decreto (si veda sempre la scheda informativa)

    Cosa finanzia?

    La misura finanzia le spese sostenute a fronte di prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato, inserito in azienda in modo temporaneo con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete. Il manager può operare sia in forma individuale sia come partner di una società di consulenza, purché anche questa sia stata accreditata dal MiSE.
    Il MiSE ha predisposto un elenco di Manager dell’Innovazione qualificati e solo le domande che contengono accordi con i manager presenti nell’elenco sono ammissibili ad essere presentate.
    Dovrà inoltre risultare che il manager, o la società attraverso cui opera, sia indipendente rispetto all’azienda che fruirà della sua collaborazione.

    Quanto finanzia?
    Voucher Innovation Manager

    Le aziende ammesse ad usufruire dell’agevolazione riceveranno un contributo in forma di voucher concedibile in regime “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013 differenziato in funzione della tipologia di beneficiario:

    • Micro e Piccole Aziende: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 40 mila euro
    • Medie imprese: contributo pari al 30% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 25 mila euro
    • Reti di imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 80 mila euro
    Ambiti di applicazione

    La consulenza deve essere finalizzata a indirizzare e supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale delle imprese e delle reti.
    L’elenco delle tematiche che possono portare innovazione nelle aziende è molto nutrito e spazia dalle operations all’organizzazione aziendale, dalla produzione alla vendita:

    Big data e analisi dei dati, cloud, fog e quantum computing, cyber security, integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, simulazione e sistemi cyber-fisici, prototipazione rapida, sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA), robotica avanzata e collaborativa, interfaccia uomo-macchina, manifattura additiva e stampa tridimensionale, internet delle cose e delle macchine, integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali, programmi di digital marketing, programmi di open innovation.

    Gli incarichi manageriali possono inoltre indirizzare e supportare i processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali, attraverso:

    1. l’applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nelle strategie di gestione aziendale, nell’organizzazione del luogo di lavoro, a condizione che comportino un significativo processo di innovazione organizzativa dell’impresa;
    2. l’avvio di percorsi finalizzati alla quotazione su mercati regolamentati o non regolamentati, alla partecipazione al Programma Elite, all’apertura del capitale di rischio a investitori indipendenti specializzati nel private equity o nel venture capital, all’utilizzo dei nuovi strumenti di finanza alternativa e digitale quali, a titolo esemplificativo, l’equity crowdfunding, l’invoice financing, l’emissione di minibond.
    Scadenze

    A partire dal 7 novembre 2019 e fino alle ore 17 del 26 novembre 2019 le aziende interessate, dopo aver verificato il possesso dei requisiti di ammissione, potranno inserire la domanda nel sistema online a ciò dedicato.
    Il vero e proprio “click day” per l’invio delle domande di ammissione è fissato per il 3 dicembre 2019 a partire dalle ore 10.00.

    Considerato che la misura è prevista anche per il 2020 e 2021 è ipotizzabile che i termini di ammissione saranno poi riaperti negli anni successivi.

    Link Utili

    Informativa dal MiSE https://lnkd.in/giqyrZE
    Elenco dei Manager dell’Innovazione https://lnkd.in/gnt47T4
    Presentazione istanze https://lnkd.in/gviTSD9

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *